14 Aprile 2024

Quando si parla di sicurezza ci riferiamo agli impianti di allarme e di antintrusione, ben diversi dai sistemi di sicurezza detti di safety.
In una casa che si rispetti è impensabile non avere un minimo sistema di allarme. In passato gli allarmi erano semplici “interruttori” che servivano a far scattare una sirena. Attualmente, questo genere di tecnologia, si è evoluto talmente tanto che, se non ci fosse un sitema di supervisione, neanche il padrone riuscirebbe ad entrare in casa.

Esistono rilevatori biometrici per le impronte digitali e i confini della vostra villa saranno invisibili grazie alle attualissime microonde.
Gli impianti con tecnologia a microonde sono molto affidabili poiché tendono a limitare I falsi allarmi come l’intrusione di piccoli animali. Il sistema calcola la mole dell’ “intruso” e cerca di comprenderne l’entità.

Ovviamente questi piccoli gioielli della tecnologia si possono anche programmare in base alle nostre esigenze.
I sistemi perimetrali ad infrarossi non sono stati soppiantati ma vengono usati solo nel caso in cui non vi siano ampi spazi tali da consentire l’uso della tecnologia a microonde. Spesso invece le due tecnologie vengono usate in sinergia.
Non parliamo inoltre dei robot da giardino con navigatore incorporato e l’antifurto nebbiogeno che, in presenza di ladri, emana una fitta coltre innocua.
Tutto questo, unito ad un sistema domotico che in caso di presenze indesiderate avverte la polizia o manda messaggi sul vostro telefono, vi renderà la vita più serena.

2 thoughts on “Sicurezza domotica: tecnologie per la nostra serenità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *