14 Aprile 2024

barcaLa domotica, malgrado l’etimologia del termine, non si limita alle abitazioni, ma trova applicazione anche nel settore nautico, quello di lusso degli yacht in particolare.
L’armatore può decidere come gestire la propria imbarcazione, con un sistema domotico touch screen, con controllo remoto, eliminando dunque la necessità di collegamenti a fili e interruttori.

Direttamente dalla sua cabina, può modificare i parametri e gestire il comfort suo e dei suoi ospiti: temperatura, luci in ogni ambiente e anche navigare in internet oppure da casa controllare la barca, il tutto per migliorare la “vita in mare” e renderla più sicura e tranquilla per gli armatori.
Intuendo l’ampio margine di guadagno dall’applicazione della domotica alla nautica, molte aziende hanno deciso di adattare quanto giù realizzavano nel settore residenziale e stanno sviluppando anche sistemi creati ad hoc per le imbarcazioni.

Come per la domotica nella propria casa, quella sulle barche si pone come obiettivi fondamentali il risparmio energetico, la sicurezza e il comfort per sé e per i propri ospiti, adattandosi alle varie esigenze con semplicità di utilizzo e un occhio di riguardo al design.
Molto richiesti, soprattutto nei mercati emergenti, gli yacht iper tecnologici, dove l’intrattenimento è gestito con un sistema integrato di banda larga per la connessione ad internet.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *