14 Aprile 2024

lo-scalino-intelligente-domoticaOvvero quando la tecnologia si mette al servizio dei meno fortunati, grazie alla sensibilità del proprietario di un hotel a Venezia, che volendo offrire una maggiore accessibilità ai suoi clienti diversamente abili, ha cercato una soluzione innovativa.

Venezia è una città piena di vie strette e gli hotel anche volendo non hanno abbastanza spazio per poter costruire rampe fisse all’esterno o eseguire lavori all’interno degli antichi palazzi.

Il proprietario dell’hotel ha chiesto l’intervento di un’azienda specializza in carpenteria metallica, la Mariuzzo, la quale si avvale di ingegneri e tecnici altamente qualificati.
Il team di lavoro ha ideato una sorta di gradino, all’apparenza normale, con 2 o 3 alzate, ma che all’occorrenza, si trasforma in una rampa per disabili.

Cubic 6 Ditec, questo il nome del prodotto, è in origine un sistema per l’automazione di cancelli, ma che è stato modificato per agevolare il passaggio di persone su sedie a rotelle.
Il “gradino intelligente” può essere rivestito con qualunque materiale e quindi adeguarsi alle scale preesistenti e allo stile dell’edificio e dopo il primo utilizzo nell’hotel di Venezia, sono stati installati altri esemplari di Cubic 6 Ditec in altri edifici con ottimi risultati e con un grande aiuto alle persone disabili.

La domotica diventa dunque uno strumento per favorire l’accessibilità.

1 thought on “Lo scalino intelligente

  1. Splendido, il “genio italico” privo dei grandi mezzi, può tornare ad emergere nelle piccole cose ed in una maggiore attenzione e sensibilità. Ricordiamoci che tutti possiamo diventare disabili, od esserlo per una parte della nostra vita. Trovo invece ipocrita nascondere con giri di parole che i problemi esistano, tipo “diversamente abile” allora gli ubriachi sono “diversamente sobri” ed i ladri “diversamente onesti?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *